LOGO_SOLEAMORE_BN1_sito

L’abbronzatura conserva il suo appeal e non solo per ragioni estetiche. I raggi solari, infatti, rappresantano una fonte di Energia che influenza positivamente molte funzioni dell’organismo. Quindi, sì al sole, ma con i dovuti accorgimenti per “addolcire” l’impatto dei raggi UV sul l’epidermide e neutralizzare il photoaging.
Oggi le formulazioni Soleamore sono in grado non solo di assicurare una protezione da UVA e UVB , grazie alla sinergia di filtri chimici d’avanguardia, ma anche di contrastare gli IR prevenendo quindi tutti i possibili danni alla pelle.
UVB: sono responsabili degli eritemi che progrediscono poi verso scottature e ustioni. Sono attivi nelle ore e nei periodi più caldi e vengono bloccati dai vetri delle finestre.
UVA: hanno un andamento del tutto sovrapponibile alla luce solare, non vengono schermati dai vetri e sono invece causa di pigmentazioni e fotoinvecchiamento. Penetrano in profondità e, nel tempo,generano un accumulo di danni alle strutture del derma e alla melanina, con conseguente manifestazione di macchie scure, elastosi, rughe, ecc.
IR: sono prodotti da ogni fonte di calore, sono aggressivi e persistenti anche all’ombra. Quelli di tipo A ( esistono anche quelli di tipo B e C) passano con maggiore profondità attraverso la pelle, rovinano i fibroblasti, ovvero le cellule deputate alla sintesi del collagene, dell’elastina e dell’Acido Jaluronico.

L’azione protettiva dei solari Soleamore è legata non solo ai filtri solari ma anche anche all’alta stabilità dell’ antiossidante ed un esapeptide di nuova generazione in grado di proteggere ed eventualmente riparare il DNA cellulare compromesso dai raggi solari stessi. Nello specifico, l’azione del peptide PXF Soleamore, mima l’azione di una proteina ( FOXO 3a ) coinvolta in tutti i meccanismi di riparazione del DNA danneggiato.
In termini numerici, tali effetti riparatori sono pari all’ 84,3% , 99% e 90,8% rispettivamente per i fibroblasti, i cheratinociti e i melanociti.
Così, grazie a Soleamore, oltre a migliorare la qualità del l’abbronzatura in termini di uniformità e luminosità, la pelle non subisce danno fotoindotto, mantenendo nel tempo l’ aspetto tipico di una pelle giovane e sana ( più compatta ed elastica).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi